Marina Romoli: I Want To Ride My Bike Again

Marina: I want to ride my bike again!Hello, my name is Marina. Since childhood I have always loved sports and bikes. I was been a professional Marina: I'm a cure girl!cyclist for 4 years but on June 1st,2010 in a split second I lost everything.  I was hit by a car while training on the road. That caused me a spinal cord injury and a severe facial trauma. This accident left me paraplegic and several plastic surgeries have been necessary to repair my facial trauma. I never stopped hoping in a cure that can restore me as I was before. Everyday I undertake an intensive exercise regime but unfortunately, this alone does not cure spinal cord injury.marina romoli onlus

I think that only hope for us is to support medical research to find a cure for Chronic Spinal Cord injury. For that goal I have created a non-profit organization called Marina Romoli Onlus that aims to raise funds for chronic spinal cord injury research.

In my future I don’t see myself sitting in a wheelchair, we must be confident that the science will give us the solution!

The only way for us to get back to a really independent life is a cure for chronic spinal cord injury ! For this I am proud to be a Cure Girl!

Marina Romoli

Marina spoke about her story in an interview on Italian television (Dribbling Rai 2) on December 1st, 2012

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d3b59f50-1361-4652-bfd8-64e1a0b9f202-raisport.html#set=ContentSet-75a7372f-276f-4869-8482-e07311948513&page=0

Marina Romoli: Voglio Correre Con la MIA BICI di Nuovo

Marina: I want to ride my bike again!Ciao a tutti,

Mi chiamo Marina e fin da piccola ho sempre amato lo sport e la bicicletta sopra ogni cosa.

Marina: I'm a cure girl!Ero una ciclista professionista ormai da 4 anni quando, il 1 giugno 2010, un tragico incidente  mi ha portato via tutto. Un auto mi ha tagliato la strada mentre mi allenavo. Ho subito un gravissimo trauma alla colonna vertebrale e uno alla parte destra del viso. Da quel giorno sono paraplegica e sono ancora costretta a sottopormi ad interventi per poter rivedere il mio viso come era prima dell’incidente. Nonostante tutto, non ho mai smesso di sperare di guarire e di poter tornare come prima. Ogni giorno mi impegno in sedute di fisioterapia per tenermi sempre in forma e migliorare, ma purtroppo la lesione spinale non si cura da sola, anzi.

Quindi ho riposto sin da subito gran parte delle mie speranze nella ricerca per unamarina romoli onlus cura creando una onlus che miri a sensibilizzare e a raccogliere fondi per la ricerca sulle lesioni spinali croniche: la Marina Romoli Onlus http://www.marinaromolionlus.org/sito/ .

Nel mio futuro non mi vedo in carrozzina, dobbiamo essere fiduciosi che la ricerca ci darà la soluzione!

L’unico modo per noi di tornare ad avere una vera vita indipendente è una cura per le lesioni spinali croniche! Per questo sono fiera di essere una Cure Girl!

Marina Romoli

Per conoscere la storia di Marina, guardate il video trasmesso sabato 1° dicembre 2012 durante la trasmissione Dribbling in onda su Rai 2. http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d3b59f50-1361-4652-bfd8-64e1a0b9f202-raisport.html#set=ContentSet-75a7372f-276f-4869-8482-e07311948513&page=0