Lesioni Spinali: c’è molto di più del “non camminare”

Le realtà sulle lesioni del midollo spinale é molto più complessa del semplice “non camminare”. Quando si diventa paralizzati, non si è più in grado di coordinare i segnali complessi che percorrendo il midollo spinale permettono la minzione. La vescica diventa “paralizzata” e le persone affette da paralisi spesso non sono in grado di dire quando hanno bisogno di urinare e non possono più  andare in bagno senza utilizzare cateteri, altri ausili correlati e un ampio uso di farmaci.

bladders/catheterisationOgni forma di cateterizzazione provoca problemi significativi per la salute delle persone paralizzate in quanto causa l’introduzione di batteri microscopici, direttamente nella vescica, che originano infezioni delle vie urinarie. Nelle persone affette da paralisi, le infezioni del tratto urinario provocano un aumento significativo di spasmi dolorosi e della spasticità in tutto il corpo, ma anche nella vescica stessa, causando perdite di urina. Le infezioni del tratto urinario sono spesso accompagnate da febbre, brividi e stanchezza debilitante, ognuna delle quali influisce gravemente sulla capacità dell’individuo di condurre una vita indipendente e appagante. Se non trattate, queste infezioni possono essere causa di ulteriori complicazioni mediche, ospedalizzazione e anche di morte causata da sepsi.

Le Persone Paralizzate non avendo altri metodi alternativi disponibili per urinare devono usare i cateteri nonostante i rischi sopra descritti. L’accortezza e i migliori farmaci al mondo non prevengono la colonizzazione batterica della vescica paralizzata; si può solo mascherarne i sintomi. Per superare il problema, abbiamo bisogno di una cura.

Silver and LeePer fortuna, qualcuno nel campo della medicina rigenerativa si sta muovendo verso una soluzione. Questa settimana infatti è stato pubblicato, nel Journal of Neuroscience, un articolo del Dr.Jerry Silver e del suo team intitolato: “Nerve Regeneration Restores Supraspinal Control of Bladder Function after Complete Spinal Cord Injury” (Rigenerazione nervosa ripristina il controllo sopraspinale della funzione della vescica dopo una lesione completa del midollo spinale).

Anche se la sperimentazione animale é ancora ai primi stadi, questa è una grande notizia per coloro che sono costretti ad usare cateteri.

C’è speranza, il cambiamento è all’orizzonte.

Cure  Girls

Advertisements

One thought on “Lesioni Spinali: c’è molto di più del “non camminare”

  1. Già uno dei tanti problemi che ci rovina la qualità della vita ma ne esistono molti altri ancora che non necessariamente tutti devono avere ma qualquno è molto probabile se non tutti come un intestino molto pigro spesso con assenza di spinta addominale che provoca l’assunzione di lassativi e quant’altro
    Le contrazioni e/o l’ipertono muscolare da sotto la lesione in giù anche questo problema è invalidante e necessità di assumere avvolte moli farmaci o l’impianto di una pompa prefissa sotto cute in genere sull’addome che con una canula porta il farmaco direttamente sul midollo spinale
    Le piaghe da decubito le più frequenti sul sacro o sugli ischi nei talloni ecc ecc questo accade perché sotto la lesioni la pelle diventa molto delicata e le pressioni continue o da trauma formano ferite sotto la cute e non avendo la sensibilità queste prima di manifestarsi possono diventare crateri molto grandi grandi come un pugno o anche più e ci vogliono molti mesi di cure e avvolte c’è bisogno di unintervento plastico ricostruttivo poi come dicevo c’è il problema di non avere più la sensibilità da sotto la lezione in giù sensazione molto sgradevole non si percepisce di avere le gambe o Gli interessati
    Poi esistono i dolori neuropatici che sono generalmente manifestati come bruciori grosse pressioni e dolori di vario genere a volte molto invalidante e anche per questo si assumono farmaci molto potenti e in alcuni casi si è costretti a dover mettere una pompa sottocutanea che porta al farmaco direttamente al midollo spinale non sempre questi colori se riescono a guarire alcune volte la persona affetta da parati Regia Corte Trapp regia è costretto a conviverci
    poi a seconda della gravità della lesione esistono ancora altri problemi delle vie respiratorie ad esempio o altri ancora per non parlare della non autonomia che influisce molto sono stato d’animo della persona che non può definirsi Autonoma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...